/ Gennaio 10, 2020

Sei incontri per sensibilizzare i cittadini sul tema della separazione, con le emozioni a questa connesse, e sulle strategie alternative della  gestione del conflitto, come la mediazione familiare. È il ciclo di appuntamenti con cadenza mensile proposto da Azienda So.LE in cinque dei Comuni soci che prenderà il via martedì 10 dicembre a Canegrate e che si concluderà il 16 maggio.

«Le serate vogliono essere un momento di confronto tra persone che hanno vissuto la stessa esperienza e che sentono la necessità di aprirsi a uno spazio di riflessione sull’essere genitori separati e sui bisogni dei figli» dichiara Sergio Balzani, presidente del CdA di Azienda So.LE. Ci si  focalizzerà soprattutto sul delicato argomento dei figli coinvolti nella complessa vicenda della separazione (toccando anche l’aspetto dei nuovi partner dei genitori) e sulle risorse familiari attivabili, per arrivare a confrontarsi sugli strumenti utili a gestire la separazione, quale è la mediazione familiare.

«La mediazione familiare è un percorso di sostegno e di cura alla coppia che si sta separando o che si è già separata, attivabile prima, durante e dopo la separazione o il divorzio –spiega la responsabile del servizio Valentina Panigo. Contemplata da trent’anni esatti nell’ordinamento italiano, la mediazione è ancora uno strumento poco diffuso e utilizzato, nonostante possa rivelarsi utilissimo sia perché permette di trovare accordi relativi alla separazione in tempi abbastanza brevi e a costi contenuti rispetto alle “controverse giudiziarie”, sia perché consente alla famiglia di avere uno spazio di confronto e di espressione delle proprie emozioni relative alla separazione in atto». Il servizio di mediazione familiare di Azienda So.LE ha attualmente in carico 15 famiglie e 32 minori.

Di seguito il programma degli incontri, tutti gratuiti, che si terranno, con l’eccezione dell’ultimo, dalle 20.45 alle 22.30:

10 dicembre, “È successo anche a te?” – Parliamo delle nostre esperienze, a Canegrate, Polo Culturale Catarabia (piazza Unità, 2)

15 gennaio 2020, “Io non mi separo” – I figli nella separazione, a Parabiago, Municipio (sala Consiliare – piazza Vittoria, 7)

12 febbraio, “I nuovi fidanzati di mamma e papà e i loro figli” – Le famiglie allargate, a Rescaldina, auditorium (via Matteotti, 6)

18 marzo, “I nonni nella separazione” – Una risorsa essenziale, a Cerro Maggiore, Municipio (Sala Consiliare via San Carlo, 17)

22 aprile, “Mediatore familiare e avvocato a confronto” – Strumenti utili a gestire la separazione e gli accordi, a Legnano, Palazzo Leone da Perego (via Monsignor Gilardelli, 10)

16 maggio dalle 15.00 alle 1700, “Laboratorio ricreativo per bambini e genitori separati”, a Canegrate, Polo Culturale Catarabia (piazza Unità, 2)

La partecipazione a tutti gli incontri è gratuita. È necessaria l’iscrizione, effettuabile all’indirizzo mail mediazione@ascsole.it o contattando lo 0331 1816369 il lunedì e il mercoledì pomeriggio.

Allegati

Share this Post