HeaderSole2017.jpg


Siete in: Home Page - Asc Sole - Chi siamo - Servizio per l'affido familiare

Pubblicato il 11/06/2018

SERVIZIO PER L'AFFIDO FAMILIARE
Responsabile e Coordinatore del Servizio:  Dott.ssa Sara Marseglia

Cos’è l’Affido Familiare

Alcuni bambini e ragazzi del nostro territorio hanno bisogno di essere accolti da famiglie disponibili ad accompagnarli e sostenerli per un certo periodo della loro vita. 
L'affido familiare è una forma di accoglienza temporanea di un minore nella propria famiglia. 
E' un gesto di solidarietà e aiuto sia per il minore che viene accolto, sia per la sua famiglia che non è temporaneamente in grado di occuparsi di lui. Ogni progetto d'affido è diverso dagli altri, in quanto legato alle esigenze del bambino e della sua famiglia d'origine. La sua durata è diversa per ogni bambino o ragazzo e di norma non deve superare i due anni ma può essere anche più lungo a seconda delle problematiche esistenti. Il minore, durante questo percorso, mantiene rapporti costanti e regolari con la propria famiglia.

Quali tipo di affido esistono

L'affido può essere: 
A tempo pieno quando un minore ha bisogno di una casa in cui vivere notte e giorno; 
A tempo parziale quando al minore occorre un 
sostegno soltanto diurno, per alcune ore al giorno o per qualche giorno alla settimana ma comunque con carattere di continuità e regolarità. 

La famiglia affidataria è una risorsa. 

Una risorsa preziosa che mette a disposizione adulti di riferimento capaci di garantire cure e affetto ad un minore per un periodo della sua vita. 
Provvedere alle cure di un minore richiede un impegno personale ma anche materiale: per questo viene riconosciuto un contributo economico mensile a favore delle famiglie affidatarie. 

Chi sostiene la Famiglia Affidataria

Gli operatori del Nucleo Affidi, in collaborazione con i Servizi del Territorio, sostengono la famiglia affidataria durante tutto il percorso di affido. Per tutti coloro che danno la propria disponibilità all'affido è previsto un percorso di 
informazione, conoscenza e fomazione con gli operatori del Nucleo Affidi. 
Qualsiasi percorso informativo o formativo non impegna la famiglia a procedere con l'affido.

Chi può accogliere un minore

Tutti possono diventare affidatari: 
le coppie sposate, conviventi 
e anche i singoli, con o senza figli 
e senza vincoli di età. 
Non sono richiesti requisiti in merito al reddito, non vi sono limiti di età nè occorre avere determinati titoli di studio, conoscenze in campo psicologico e pedagogico o altre competenze specifiche. 
L'affido è una scelta arricchente ma impegnativa, perciò agli affidatari è richiesto: 
• uno spazio nella propria vita e nella propria casa per accogliere un bambino o un ragazzo accettando ciò che appartiene al suo mondo, alla sua storia e alla sua famiglia; 
• disponibilità, affettività e volontà di accompagnare per un tratto di strada più o meno lungo, un bambino o un ragazzo, senza la pretesa di cambiarlo ma aiutandolo a sviluppare e a valorizzare le sue potenzialità e risorse. 

PER INFORMAZIONI:
ASC Sociale del Legnanese (So.LE)
Telefono 0331 18 16 368

Giorni e orari di apertura:
MARTEDI': 09:00 / 13:00  - 14:00 / 19:00
MERCOLEDI': 09:00 / 13:00  - 14:00 / 19:00
GIOVEDI': 09:00 / 13:00


Servizio Affidi

- Servizio Affidi rev 7.pdf - Tipo file: .pdf Dimensione: 539KB

LINEE GUIDA DEL SERVIZIO AFFIDI - DEL 10 MARZO 2015

- LINEE GUIDA DEL SERVIZIO AFFIDI - DEL 10 MARZO 2015.pdf - Tipo file: .pdf Dimensione: 536KB


Azienda Sociale Del Legnanese (So.LE)
Azienda Speciale Consortile per la gestione di servizi sociali 
Sede Operativa:
Via XX Settembre, 30
Legnano (MI)

Sede Legale:
P.zza San Magno, 9
Legnano (MI)


Piva: 08868510960
Codice Fiscale: 92049320150


                        Home.gif







  AZIENDA

Assemblea Consortile
Consiglio di Amministrazione
Regolamenti
Amministrazione Trasparente